30 mar - 2018
Orario: 10:00 - 13:00

La narrazione come cura delle ferite

Daniela Tortolani

Da sempre l’uomo ha superato i momenti difficili condividendo l’esperienza con l’altro, sia con il singolo ascoltatore che con un gruppo, narrando di sé o di altri. Narrare porta a condividere l’esperienza, a superarla tramite la verbalizzazione ad altri dei propri dubbi e timori. La necessità di raccontarsi dell’essere umano ha in sé una possibilità auto-curativa che permette di trovare soluzioni agli eventi della vita che appaiono inspiegabili.
Le soluzioni trovate ad una singola storia possono essere molteplici dando tante possibilità differenti di uscita da una empasse esistenziale. Ognuno può identificarsi in un personaggio: l’eroe positivo o negativo, in personaggi dello stesso sesso o di quello opposto, di differenti età permettendo di vivere svariati ruoli esplorando punti di vista e soluzioni molteplici. Ogni peripezia potrà essere vissuta guardandola con gli occhi dei diversi protagonisti. così fra il gioco della narrazione si dispiegano, nel palcoscenico della mente, di ogni ascoltatore, immagini individuali, che s’intrecciano ai temi collettivi, pertanto ogni racconto attiverà differenti immagini interne. Le immagini divengono patrimonio dell’individuo e rimangono depositate nella memoria con una impronta maggiormente indelebile in un continuum in cui la parola attiva l’immagine e questa il ricordo.
Il sandplay permette alle immagini di farsi parola che cura e risana tramite l’ascolto analitico del terapeuta. A dimostrazione di quanto detto presenterò 2 sedute di differenti pazienti, con diverse patologie, che ben illustrano come l’immagine permetta la comprensione del materiale anche senza l’uso della parola perché si può narrare e condividere il dramma anche solo “mettendolo in scena”.

Costi

Costo dell’intero ciclo di workshop (a numero chiuso)
accertarsi prima del versamento se c'è disponibilità telefonando 0586 892571

€ 160,00 (entro il 31 dicembre 2018)
DOPO il 1 Gennaio 2019 € 200,00

Workshop singolo: € 60,00

Modalità di iscrizione

Effettuare il pagamento tramite bonifico bancario:

Beneficiario AIRP Banca: Cassa di Risparmio Volterra/Livorno Scali D’Azeglio
IBAN: IT 70 W 06370 13900 0000 10007425
Indicare Nome e Cognome
Precisare la causale: Workshop AIRP 2018

Per completare l’iscrizione dare conferma dell’avvenuto versamento unitamente al:
nome, cognome, recapito telefonico - email e codice fiscale
all’indirizzo email: mario.airp@gmail.com

Richiedi informazioni

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, la compilazione del modulo costituisce esplicita autorizzazione e consenso alla detenzione e al trattamento dei dati personali, come disposto dal Codice in materia di dati personali. La informiamo inoltre che, relativamente ai dati forniti, potrà esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/03.

Dove siamo

Per Raggiungere la sede AIRP:
dalla stazione ferroviaria prendere il bus Linea Blu per viale Italia e scendere alla fermata Acquario di Livorno di fronte alla quale si trova la sede AIRP

0586 892571
335 6626083
mario.airp@gmail.com